Privacy

F.A.Q.

rodemar business advice srls | partita iva e codice fiscale 08703261217 | mail:info@rodemar.it | Via Salvador Allende, 19 - Castellammare di Stabia (Na)

  • Francesco Nappi

Scopri come ti valuta la tua banca


I motivi per cui la tua banca può rifiutare il prestito richiesto dalla tua azienda e come conoscere in anticipo le probabilità di ottenere un finanziamento.

E' da più di dieci anni che è sempre più difficoltoso per le aziende italiane ottenere finanziamenti dalle banche.

Nella maggior parte dei casi il motivo va ricercato nella storia creditizia dell'azienda, per cui il primo passo, prima di richiedere un finanziamento è

  • controllare di non essere registrati come cattivi pagatori presso i SIC

  • verificare il prospetto nella Centrale Rischi (clicca qui per richiederlo)

  • verificare il numero dei finanziamenti in corso onde evitare un eventuale sovra-indebitamento

Ma non basta!!

Il rifiuto nella concessione del finanziamento, nella maggior a parte dei casi, è conseguenza delle nuove normative di vigilanza bancaria, meglio conosciuti come Basilea III.


Ma cosa è Basilea o meglio cosa prevedono gli accordi di Basilea?

Le banche in seguito a rischiose politiche speculative, alla fine degli anni '80 indussero il Comitato di Basilea ad introdurre una serie di norme volte a regolare le attività bancarie, che prevedevano un obbligo da parte delle banche ad accantonare una riserva di capitale necessaria a coprire eventuali perdite inattese.

La successiva crisi che segui i fatti del 2008 con il conseguente fallimento di molti istituti bancari ha indotto il Comitato di Basilea ad aumentare la riserva di capitale, che deve essere pari almeno all' 8% delle attività ponderate per il rischio, ma cosa significa?

Ogni banca per ogni credito concesso deve accantonare una somma pari almeno all' 8% del credito concesso, moltiplicato per il rischio che deriva dall'operazione, rischio che è dato dalla probabilità che il credito non venga pagato.

Per calcolare il rischio, le banche utilizzano un coefficiente di ponderazione in base al rating dell'azienda.

Di seguito la tabella dei coefficienti in base al rating dell'azienda

Facciamo un esempio:

Richiedi un finanziamento di € 100.000,00, quanto dovrà accantonare la tua banca?

Dipende dal tuo rating!

se il tuo rating è A la banca accantonerà € 1.600,00 ovvero € 100.000,00 x 8% x 20%

se il tuo rating è B la banca accantonerà € 8.000,00 ovvero € 100.000,00 x 8% x 100%

se il tuo rating è C la banca accantonerà € 12.000,00 ovvero € 100.000,00 x 8% x 150%

Al diminuire del rating aumenta il rischio e quindi la probabilità che tu non possa pagare il finanziamento, pertanto aumenterà il tasso e ad un maggior rischio corrisponde addirittura il rifiuto del finanziamento!


Il rating è quindi uno dei fattori determinanti per l'ottenimento del finanziamento


CONOSCI IL RATING DELLA TUA AZIENDA?

EVITA UN RIFIUTO DALLA TUA BANCA, CLICCA QUI PER RICHIEDERLO GRATUITAMENTE

Iscriviti alla newsletter